CENTRO DONNA L.I.S.A.

Via Rosina Anselmi 41 00139 Roma 0687141661

info@centrodonnalisa.it

 
                 donne in rete contro la violenza.

vuoi ricevere notizie dal centro donna?


 
iscriviti cancellati

 

 

libera associazione di donne

HOME

chi siamo

come raggiungerci

violenza contro le donne

LEGALE E PRIMA ACCOGLIENZA

appuntamenti

foto

corsi

AUTOPRODUZIONI

COMUNICATI

PROGETTI

FORMAZIONE

Appendiamo un lenzuolo bianco alle finestre con su scritto: 

25 novembre 2005

giornata internazionale contro la violenza alle donne

 

     La violenza contro le donne commessa dal partner, marito, fidanzato o padre è la prima causa di morte e invalidità permanente per le donne fra i 16 e 44 anni, ancora prima del cancro, incidenti stradali e  guerra. E' quanto emerge da un'indagine del Consiglio d'Europa resa pubblica nei giorni scorsi.


     La violenza contro le donne ha molte facce e molti tentacoli che non sempre, per fortuna, conducono alla morte. Secondo uno studio basato su 50 ricerche svolte in tutto il mondo, almeno una donna su tre nella vita è stata picchiata, costretta a rapporti sessuali o ha subito altri tipi di abuso.


     La violenza contro le donne è una piaga globale che continua ad uccidere, torturare e mutilare, sia fisicamente che psicologicamente; nonostante esista in tutti i paesi, attraversi tutte le culture, le classi, i livelli d'istruzione, di reddito e tutte le fasce di età è purtroppo un fenomeno ancora poco denunciato e/o documentato.


     Molte donne non hanno la consapevolezza di essere vittime di un abuso, altre non denunciano per paura perché minacciate, per proteggere e difendere se stesse e i propri figli, per la frustrazione e l'umiliazione di essere picchiate, abusate proprio dalla persona con cui hanno pensato di avere un rapporto d’amore.


     La politica, l'opinione pubblica, è sorda se non compiacente. Si allarma e scandalizza solo quando a commettere gli abusi sono gli "altri": i nomadi, gli immigrati. Allora si invocano misure repressive contro gli stranieri irregolari, si inneggia a misure cruente come la castrazione fisica o chimica. 

 

     Ma la violenza alle donne non è una questione di ordine pubblico, è un problema storico e culturale. E' la manifestazione di  una disparità storica nei rapporti di forza tra uomo e donna, che ha portato al dominio dell'uno e  all’oppressione dell'altra.


     Per queste ragioni la violenza, in particolare quella domestica, è ancor oggi un fenomeno molto sommerso, nascosto, occultato.

 

     Come Marcia Mondiale delle Donne vogliamo che il prossimo 25 novembre 2005, giornata mondiale contro la violenza alle donne, sia una giornata di massima visibilità e di attenzione su questa tematica e perciò invitiamo tutte e tutti ad appendere dalle proprie finestre un lenzuolo con su scritto:25 novembre 2005 giornata internazionale contro la violenza alle donne

 

Con questo gesto vogliamo anche lanciare un messaggio di solidarietà e di vicinanza a tutte le donne vittime di abusi, silenti e non, vicine e lontane e  mostrare che non sono sole e che insieme possiamo dire basta alla violenza contro le donne.

per aderire manda una mail a info@centrodonnalisa.it

materiali

legislazione

centri antiviolenza

 DONNE IN RETE CONTRO LA VIOLENZA

consultori a Roma

rassegna stampa

contraccezione e aborto

LINKS

 

site search by freefind advanced


 

Via Rosina Anselmi 41 00139 Roma 0687141661

Puoi sostenere le attività del Centro Donna L.I.S.A.  inviando un contributo a  Ass. Donne in Genere O.N.L.U.S. IBAN  IT97 H062 8003 2050 0000 3010 136 

Donne in Genere è una O.N.L.U.S.Ogni contributo in suo favore e' detraibile ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs 4/12/97 n. 460 O.N.L.U.S.